Anteprime e nuovi dischi: Gottesmorder, Dead Elephant, Today is the Day

Tre dischi, uno uscito e gli altri due saranno fuori a breve: Dead Elephant da Cuneo il 25 luglio hanno dato alle stampe per Sangue Dischi/Shove il secondo full Thanatology dopo l’ottimo Lowest Sheard Descent del 2008. Meno noise rock e più ambient/sludge-doom per un cambio di rotta inaspettato e che produce soprese e stupore (fatevi un’idea ascoltando The Stem su myspace). Rimanendo in ambito vi segnalo Gottesmorder da Pisa, trio giovane ma navigato (lo compongono ex membri di Violent Breakfast e Magdalene) che partendo da una base psych e black metal infarina il tutto con crust hardcore e il già citato sludge doom per fornirci un mood terrificante e di grande impatto. Si tratterà di un EP di due tracce molto voluminose (venticinque i minuti totali) mixato e masterizzato presso il Locomotore Studio con Lorenzo Stecconi (Ufomammut, Lento, ZU, Dälek). 500 copie in vinile e 28 in cassetta (qui l’anteprima di Abyss of Thoats). Grande attesa invece per il ritorno del reverendo che rimette in moto la macchina Today is the Day. Ci aveva lasciato col buon Axis of Eden e il suo sound oltranzista che apriva a momenti più pacati  ma ugualmente micidiali. Pain is Warning pare l’ennesimo colpo di scena, almeno a giudicare dall’estratto che prende il nome del disco (ascoltabile qui). Steve Austin pare abbia virato verso qualcosa di più accessibile dal punto di vista del riffing, di matrice praticamente rock-industrial. Aspettiamo il 16 agosto e sapremo cosa ha tirato fuori uno dei maggiori artisti della scena metal sperimenale mondiale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...