Intervista a Giuseppe Coluccelli e Michele Camorani (Raein)

Ecco subito un’altra intervista quella a Giuseppe e Michele, chitarrista e batterista dei Raein. Nelle piacevolissime chiacchere qua sotto i ragazzi ci spiegano tante cose riguardo Sulla linea d’orizzonte tra questa mia vita e quella di tutti , il loro ultimo album, ma anche della loro partecipazione negli anni all’ Anti Mtv Day, di curiosi fatti in terra americana e tanto altro..

Ragazzi benvenuti su Years of Dust.  Leggo i vostri testi e ci sento rivarsa, lotta, cambiamento e malinconia nella vostra ultima fatica. volevate trasmettere queste cose in fase di scrittura? (Giuseppe risponde) Quello che circolava nelle nostre vite in quei mesi è finito nei testi, cambiamenti, spostamenti, persone che se ne vanno e altre che arrivano, mondo, ragazze. Ci siamo più impegnati nel far sentire quella che tu chiami “lotta” noi la chiamiamo “piena”, volevamo si sentisse in ogni parte del disco, a tratti che fosse ceca, ma non si è parlato di vittoria nè di sconfitta, non era quello il punto. Come nasce l’idea del free download? in tanti in questi ultimi anni si sono accorti che per arrivare a chi non vi conosce è sempre più necessario regalare la propria musica. qual’è il vostro pensiero a riguardo?  (Giuseppe) Una notte durante delle prove tra me e Alessio si discuteva di come farlo uscire sto disco, per chi per esempio, invece alla fine del discorso ci siam detti che sarebbe stato proprio bello autoprodurselo, che intanto non avevam bisogno di qualcuno per poterlo fare, che sarebbe stato un vizio di forma, che siamo grandi oramai e che alla fine le etichette dovrebbero dare spazio ai piccoli gruppi nascenti che non sanno dove sbattere la testa e hanno pochi soldi.  La gratuità è una risposta che questo sistema non conosce non si aspetta più, è un’altra grammatica, ti sposti immediatamente su di un altro piano praticamente vergine, ti guardano e non sanno come relazionarsi con te. Questo crea bella tensione in un qualche modo, qualche domanda almeno, soprattutto quando a farlo è un gruppo come il nostro in questo preciso momento, cioè non sarebbe stato un problema trovare un’etichetta per questo disco. Ad ogni modo la spesa per tutta la produzione era la vera preoccupazione. La sera dopo incontriamo Michele, senza che sapesse delle chiacchiere tra me e Ale, e ci propone la stessa idea, ci siam schiacciati un cinque alto ed è così che è finita la preoccupazione. Parteciperete all’ultima edizione dell’Anti Mtv Day con una pletora di gruppi nostrani davvero imponente e valida. Questo tipo di manifestazioni sono il segnale che dopo tutto la (vera) musica indipendente italiana è ancora viva o festival di questo tipo sono solo i barriti -più grossi- dell’elefante morente? (qui risponde Michele) sin dalla prima edizione, l’Anti Mtv Day è stato per me il festival più riuscito in italia nell’ambito in cui ci muoviamo noi, per una serie di aspetti tra i quali: portare una vagonata di gente da tutta italia all’interno di una realtà come il centro sociale XM24, la proposta dei gruppi tutti italiani ed indipendenti per scelta (nella maggior parte dei casi) pagando un ingresso che altro non si può che definir simbolico. è un giorno di un’intensità devastante si incontrano sempre centinaia di amici e si conosce gente nuova. non me ne sono perso neanche uno e suonare all’ultimo è motivo di grande soddisfazione. l’edizione di 4 anni fa è stata la causa del nostro ritorno come gruppo, visto che dal 2005 al 2007 ci eravamo “sciolti” poi dopo il concerto, che doveva essere una cosa isolata, e quella miriade di ragazzi contenti e saltellanti ci siamo guardati in faccia e ci siam chiesti “ma che cazzo stiamo facendo” da allora ci son stati dei cambiamenti come l’uscita di marco dal gruoppo e l’ingresso definitivo di riccardo e beppe ma tutto si è riassestato in fretta. il fatto che quest’altranno non ce ne sarà un’altro penso che spingerà qualcuno, magari più giovane ( visto che le buone anime che lo organizzano non son esattamente più dei pischelli e il culo sel lo son fatti per un bel decennio) a far qualcosa di nuovo sempre su questa linea, perchè una cosa del genere fa bene a tutti. non credo sia il barrito dell’elefante morente, son sempre ottimista da questo punto di vista, sentivo gli stessi commenti quando 10 anni fa ci fu l’ultimo festival diy a masseria maizza che era un festival storico degli anni ’90 e la gente diceva “ecco morto questo finisce un’epoca” e invece per dieci anni c’è stato l’anti mtv day. insomma, le cose si evolvono e prendon nuove forme, penso che di gente che abbia voglia di fare ce ne sia e ce ne sarà . I vostri fans come hanno accolto “Sulla Linea d’orizzonte tra questa mia vita e quella di tutti”?  (Giuseppe) Il disco è stato accolto così bene che non abbiam smesso di ridere e dircelo per tre settimane, non abbiam fatto altro che abbracciarci per settimane. Moltissime recensioni spontanee, migliaia di download in poche ore, è stato meraviglioso e lo è stato soprattutto per questa spontaneità. MI va di ripeterlo: Spontaneità. Cè per voi un pezzo più significativo, intimamente più sentito rispetto agli altri ? (Giuseppe/Michele) Direi di no.  La vostra passione per la musica è grande come il numero spropositato di esperienze vissute sulla vostra pelle e allora ve la sentite di farci un -resoconto- di quello che hanno spinto e spingono tutt’ora voi baldi filibustieri a continuare, musicalmente parlando? dalle ispirazioni, alle idee finendo per anche per raccontarci qualche simpatico e curioso episodio e chissà cos’altro ancora..  (Michele) Penso che ognuno di noi abbia delle motivazioni diverse per portare avanti quello che stiam facendo. il minimo comune denominatore oltre all’amicizia che ci lega da sempre è che vivere le cose come ce le viviamo noi ha un impatto decisamente “particolare”. di base il nostro è un mix di fare le cose alla cazzo con passione, una sorta di chaos e organizzazione last minute. non c’è nulla di professionale nei raein. questo da il via a situazioni fortissime dal punto di vista umano, i tour fatti come li facciamo noi sono un ricettacolo di ricordi ed aneddoti indimenticabili, ed assolutamente non barattabili. Non saprei davvero quale aneddoto citare. forse uno degno di nota è quando siamo stati interrogati violentemente dalla polizia doganale di NY che ci aveva beccato inquanto gruppo straniero in tour senza permesso lavorativo e tonnellate di merch non dichiarato. eravamo convinti che ci avrebbero distrutto economicamente e rimandati di corsa a casa, cosa che ci saremmo meritati per quanto sprovveduti, e invece hanno giocato a polizziotto cattivo e polizziotto buono per un pò, poi è arrivato polizziotto buonissimo e ci ha lasciati andare dicendo “ragazzi, non dovete dire le bugie alla polizia americana, siamo qui per proteggervi, buon tour” surreale. dal punto di vista musicale quello che ci viene suonando insieme è un pò una magia, ed è forse l’unica cosa che riesce ad entusiasmarci tutti e 6 contemporanenamente, i tempi in cui i nostri ascolti erano gli stessi sono oggi molto lontani, non si spiega, è magia. Dove potremo vedervi dal vivo quest’estate? avete un tour programmato? vi ringrazio e vi saluto per l’estrema disponibilità ragazzi.  (Giuseppe/Michele) Per quest’estate abbiam concluso, siamo stati in tour tra la fine di giugno e l’inizio di luglio, il tour è partito dal “Cry me a river fest” di Versmold, poi Berlino, Praga, Bratislava, Budapest, Zagabria e Lubjana. L’ultima data estiva è stata qualche giorno fa in Repubblica Ceca al “Fluff Fest” di Rokycany. Ci saranno una serie di date in Italia in autunno mentre a fine anno saremo in Australia.
Grazie a voi ragazzi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...